Insegnante responsabile

daishin malagodiDaishin Alfredo Malagodi Osho

 

Monaco buddhista Zen.

Inizia il suo percorso nell’autunno del 1995 con la frequentazione di incontri di pratica e seminari. Ha partecipato a lezioni di diversi maestri e insegnanti del buddhismo Nichiren, Theravada, Zen e Vajrayana, in quest’ultimo il 15 luglio 1997 ha ricevuto l’iniziazione a Manjusri dal Venerabile Ghesce Sonam Cianciub. Nel contempo ha approfondito lo studio delle realtà con cui è entrato in contatto e ha cominciato ad interessarsi alle dinamiche di dialogo inter-buddhista che ha poi approfondito e sviluppato successivamente.

L’esperienza di pratica maggiormente significativa di questo periodo è avvenuta nel 1996 con l’incontro con il Venerabile Tae Hye, monaco di tradizione Sôn Coreana che gli ha offerto formalmente il Triplice Rifugio e il nome di Dharma coreano Tae Shim (Grande-Mente/Cuore). Questo legame è proseguito per oltre due anni nei quali ha attivamente partecipato alla costituzione della “Comunità Bodhidharma”, associazione legata al Venerabile Tae Hye.

Nell’ottobre del 1998, mosso dall’intenzione di prendere i voti religiosi ha iniziato a studiare col Maestro Engaku Taino al Bukkosan Zenshinji, tempio Rinzai Zen della scuola di Scaramuccia.

L’8 aprile del 2001 ha ricevuto Shukke Tokudo Shiki dal Maestro Engaku Taino.

Il primo settembre dello stesso anno ha fondato e assunto la guida spirituale del “Centro di meditazione Hui-Neng”, associazione a carattere religioso, filosofico e culturale.

Da sempre attivo nel dialogo fra le diverse componenti del mondo del Dharma, dal 2001 è promotore della “Rete Buddhista dell’Italia Centro-Meridionale” e delle sue iniziative e manifestazioni.

Su incarico della Fondazione Maitreya, nel biennio 2002/2003 ha presentato la tradizione buddhista in alcune scuole medie e superiori capitoline nell’ambito del “Tavolo inter-religioso” promosso dal Comune di Roma.

Nell’ottobre del 2003 ha ricevuto la qualifica di Maestro di Zazen nella scuola di Scaramuccia e successivamente, il Maestro Engaku Taino gli ha consentito di perfezionarsi con il Maestro Hakuun, uno dei suoi discepoli più anziani e prossimi.

Dal 2004 al 2010 ha fatto formalmente parte dello staff del cerimoniale religioso durante i Vesak nazionali dell’Unione Buddista Italiana.

Da metà del 2004 ai primi mesi del 2007 è stato Vicepresidente dell’Unione Buddista Italiana.

Dal 2007 al 2011 è stato il referente incaricato dal Consiglio Direttivo dell’Unione Buddista Italiana per i rapporti con la “Rete Buddhista dell’Italia Centro-Meridionale” e, sempre per lo stesso ente, nel 2013 è stato nominato membro della nascente Commissione Ministri di Culto dalla quale si è dimesso per motivi personali.

Dal 2012 è membro dell’American Zen Teacher Association.

Dal 2013, per conto del Comitato Provinciale di Roma del C.S.E.N., coordina il progetto formativo “Koji Zen”  con facoltà di certificare insegnanti riconosciuti dall’ente.

Insegna a Roma e ovunque venga chiamato.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.